Viaggi

Arezzo: cosa vedere in un giorno

Visitare Arezzo in un giorno e cosa mangiare nella cittadina toscana

Arezzo-piazza-grande

La chiamano la Cenerentola della Toscana, perché in confronto a Firenze, Lucca, Pisa e Siena non è molto conosciuta, io per esempio, nonostante le mie lunghe estati in Toscana non ci ero mai stata, ma Arezzo merita una visita.

Con la gita ad Arezzo continuano i racconti della mia estate in Toscana. Oggi vi parlo di questa città che merita un articolo solo per sé. Spero vi piaccia, così come è piaciuta a me.

La potete girare tranquillamente in un giorno con calma e a piedi, lasciando la macchina in uno dei parcheggi a pagamento intorno al centro e proseguendo verso Piazza Grande.

Arezzo-piazza-grande-sole

Arezzo in un giorno

Le stradine di impronta medievale vi condurranno alla Piazza Grande, una piazza costruita in salita con una insolita forma a trapezio, dove si affacciano alcuni edifici storici, una chiesa, delle botteghe e un bellissimo loggiato. Fermatevi al centro della piazza e osservate i palazzi intorno,  riuscirete a immaginarla com’era in epoca medievale con ballatoi in legno e torri merlate, brulicante di persone intente a contrattare al mercato, a trasportare merci.

Entrate a Palazzo della Fraternita dei Laici e salite sulla torre dell’orologio astronomico che è ancora funzionante, al costo di soli 3 euro, godrete della vista su tutta la piazza e su una piccola parte della città. Sullo stesso lato del Palazzo vedrete l’abside della Pieve di Santa Maria, l’entrata però è nascosta in via Seteria a sinistra della piazza. Sul lato alto della Piazza c’è il Palazzo delle Logge, costruito su un progetto del Vasari, che nacque ad Arezzo nel 1511.

Arezzo-piazza-grande

Dalla Piazza Grande inoltratevi per le stradine, fatevi tentate da qualche bottega e poi dirigetevi verso il Parco della Fortezza Medicea, che domina la valle e rende l’idea dell’antica fortificazione della città. In prossimità del Parco troverete il Duomo di Arezzo, che sembra essere posto in una posizione un po’ decentrata rispetto alla Piazza, ma solo perché sorge dove era stata costruita l’antica Acropoli cittadina. Entrate per vedere le vetrate di Guillame de Marcillat e la Maddalena di Piero della Francesca del 1465.

Arezzo-fortezza-medicea

Se vi resta tempo andate alla Casa Museo di Giorgio Vasari, pittore, architetto e storico dell’arte, conosciuto in tutto il mondo. Il palazzetto si divide su tre piani dove troverete l’appartamento con la Camera della Fama e delle Arti, la Camera delle Muse, la Camera di Abramo e il Salone del Camino, decorati dal Vasari stesso, oltre a un bellissimo giardino pensile.

Arezzo-duomo

Mangiare senza latte ad Arezzo

Arezzo è ricca di osterie, enoteche e ristornati, avete solo l’imbarazzo della scelta per pranzare o cenare.

Noi ci siamo fermati proprio accanto alla Pieve di Santa Maria alla Chiantineria in via Seteria. Un piccolo ristornate su due piani dall’aspetto rustico e con un menù tipico toscano. Abbiamo preso un tagliere di Cinta in due che comprende: prosciutto, finocchiona, salame e verdure sottolio. Io poi non ho potuto resistere alla ribollita, la tipica zuppa toscana preparata con cavolo nero, fagioli, patate, verza e pane raffermo, che personalmente adoro e cerco di mangiare almeno una volta quando vengo in Toscana. Complice il clima un po’ freddo di quel giorno, devo dire che l’ho proprio apprezzata!

Arezzo-ribollita

Purtroppo non ho potuto prendere il dolce perché anche i cantucci, che ogni tanto riesco a trovare senza burro, questa volta lo contenevano. Però il caffè è arrivato accompagnato da una piccola meringa che ho mangiato con piacere.

Un pochino più lontana dal centro, ma non troppo, in via Garibaldi ho trovato un bar molto carino e accogliente Eda’s Bakery, dove ho potuto bere un cappuccino con latte di mandorla e mangiare una brioche vegana. L’ambiente è molto piacevole, caldo e colorato. La proprietaria è stata davvero gentile, mi ha spiegato infatti che avrei potuto mangiare anche la loro torta al cioccolato e pere, perché preparata senza lattosio. Un motivo in più per tornare!

Arezzo-edas-senza-latte

mm
Adoro scoprire nuovi luoghi e sapori, amo viaggiare, sperimentare e fotografare. Questo è il mio blog di cibi senza latte, viaggi e posti dove mangiare nella mia Milano.

Lascia un commento