fbpx
Ospiti

Valle d’Aosta cosa vedere insieme ai bambini

Le città della Valle d’Aosta da visitare tra natura e storia

sdr

Siete mai stati in Valle d’Aosta? Cristina questo mese ci è venuta a trovare sul blog, raccontandoci dei suoi luoghi preferiti da scoprire insieme al suo bambino. Seguiamola insieme in questa regione verde e meravigliosa, ricca di natura e di storia.

Valle d’Aosta cosa vedere

La Valle d’Aosta racchiude una miriade di favolosi scenari ed, essendo a pochi chilometri da casa, ho spesso modo di visitarla in lungo e in largo. Ogni volta rimango sempre più affascinata dai panorami, dai colori e dalla natura che regala sfumature diverse in ogni stagione.
È per eccellenza un luogo ricco di montagne, meta ideale per gli sciatori d’inverno e per gli amanti del trekking d’estate. In ogni paese che visiterete troverete sicuramente un sentiero da percorrere, è pieno di passeggiate, alcune ben visibili e altre un po’ più nascoste. Oggi voglio parlarvi delle mie città valdostane preferite, cominciando da Cogne.

Cogne: baite di legno e balconi fioriti
Percorrendo la strada principale di questa splendida cittadina vi sembrerà di entrare in un regno tutto colorato di fiori e baite di legno. Una meraviglia per gli occhi di adulti e bambini. È un paesino tutto da scoprire a piedi osservando le casette in legno, gli hotel e ovviamente le montagne, protagoniste incontrastate del panorama.


Mentre fate due passi lungo il corso principale, vi consiglio di entrare nella Pasticceria Perret, aperta dal 1964, per comprare dei dolcetti con cui fare merenda. In Valle d’Aosta si sa che il latte e il burro la fanno da padroni, ma potete prendere tranquillamente delle dolcissime meringhe che sono senza latte, oppure i brutti e buoni, gli amaretti e le bignole (o bignè) allo zabaione. Per chi non ha problemi c’è invece solo l’imbarazzo della scelta, tra crostate, biscotti e le buonissime tegole, tipici biscotti valdostani fatti con burro, nocciole, mandorle, albumi e zucchero.

Dopo aver acquistato la merenda, andate a stendervi nel gigantesco prato che costeggia il paese per gustarvi il dolcetto che avete scelto. Qui potrete rilassarvi prendendo il sole oppure giocando a palla insieme ai vostri bambini, si divertiranno un mondo.

Champoluc: immensi prati verdi e zona picnic

La seconda cittadina che adoro è Champoluc, più semplice da raggiungere rispetto a Cogne. Ha una lunga strada principale, molto tranquilla da percorrere a piedi o in bicicletta, dove si possono trovare molti bar e invitanti ristoranti dove assaggiare le specialità valdostane, dove la carne e i formaggi fanno da protagonisti.

Oltre a questo potete trovare tantissimi prati enormi dove rilassarvi o prendere il sole, una stupenda e attrezzatissima area giochi per i bambini e una splendida area picnic dove fare barbecue o anche solo portarsi il pranzo al sacco, mangiando immersi nella natura e osservando le varie opere d’arte in legno dislocate nell’area verde. Da quando sono diventata mamma prediligo ancora di più le aree verdi dove far correre libero il mio bambino, sono convinta che far crescere un bimbo nella natura abbia molti vantaggi, tra cui la tranquillità e l’indipendenza.

Aosta: la città dei romani

Aosta è stata fondata dai romani con il nome di Augusta Praetoria, sono ancora visibili i monumenti di quell’epoca, dall’Arco di Augusto che segna l’ingresso al centro storico alla città alla Porta Praetoria, fino al Teatro Romano (visitabile tutto l’anno a pagamento). Restando nei dintorni del centro storico vi consiglio di visitare la stupenda cattedrale di Santa Maria Assunta e San Giovanni Battista e di recarvi in Piazza Chanoux per vedere tutti gli storici localini sotto ai portici. Ho sempre avuto modo di visitare Aosta in inverno e devo ammettere che immersa nella neve è a dir poco incantevole.

I castelli della Valle d’Aosta

Se invece siete amanti di castelli, fortezze e residenze storiche, allora in questa regione vi potrete sbizzarrire perché ci sono tantissimi castelli stupendi, molti dei quali visitabili all’interno, con dei giardini meravigliosi dove fare delle passeggiate. Il castello di Fenis vale sicuramente la visita con i suoi interni antichi tenuti in maniera splendida e all’esterno le sue torri massicce.

Inoltre per chi desidera visitare il famoso Forte di Bard, è facilmente raggiungibile tramite una camminata molto bella e panoramica, adatta anche ai piccoli. Vi consiglio assolutamente di vederlo data la sua importanza storica e al ritorno visitate il meraviglioso paesino di Bard, tutto in pietra.

Sono certa che, dopo aver letto queste cose, vi sia venuta una gran voglia di andare a visitare la Valle d’Aosta!

mm
Adoro scoprire nuovi luoghi e sapori, amo viaggiare, sperimentare e fotografare. Questo è il mio blog di cibi senza latte, viaggi e posti dove mangiare nella mia Milano.

Lascia un commento


Warning: Cannot assign an empty string to a string offset in /web/htdocs/www.unavitasenzalatte.it/home/wp-includes/class.wp-scripts.php on line 492