fbpx
Ospiti

Cosa vedere nella città di Biella

Breve guida di Biella, città poco conosciuta ma ricca di storia

Anche questo mese Cristina, di Zaino e Valigia ci è venuta a trovare sul blog, e questa volta ci racconta di Biella, la sua città. Accompagnandoci per il centro storico, i portici e il Piazzo.

Cosa vedere nella città di Biella

Biella è una città poco conosciuta, ma ricca di storia e di tanti scorci suggestivi. Situata ai piedi delle montagne, le Alpi biellesi, e nota soprattutto per lo sviluppo industriale che ha avuto nei secoli passati, grazie alle fabbriche tessili, Biella rimane ancora famosa per alcuni marchi creati nelle fabbriche tuttora in attività.

Due passi per il centro storico

Il centro storico offre una stupenda e rilassante passeggiata lungo la Via Italia, una via ricca di negozietti e bar storici, molti dei quali con dehor che permettono di gustarsi un caffè seduti all’aperto guardando le persone che passeggiano.

Biella-via-Italia

Proprio a metà di Via Italia vi consiglio di passeggiare sotto i portici fino ad arrivare in piazza del Duomo, dove potrete ammirare lo stupendo Duomo di Biella, il Battistero e il campanile di Santo Stefano. Qui da poco è stata rifatta la piazza centrale dove ci si può sedere sulle panchine all’ombra e rilassarsi, mentre i bambini possono correre tranquilli e inseguire per gioco qualche piccione.

Biella-duomo

Se preferite mangiare qualcosa durante la passeggiata, vi consiglio di fermarvi alla gelateria Alice Gelato che prepara ottimi gelati, molti dei quali senza latte. Potete trovare i classici gusti alla frutta quali limone, pesca, fragola, mirtilli, pompelmo, ananas (prodotti utilizzando esclusivamente la frutta quindi senza latte vaccino, in alcuni casi viene usato il latte di riso o quello di cocco, quindi perfetti anche per gli intolleranti al latte). Vi consiglio anche gli aperigelati con gusti insoliti quali mojito, birra, grappa, tutti senza latte preparati per primi nella macchina del gelato per evitare contaminazioni. Rimanendo nei paraggi si può raggiungere Piazza Martiri della Libertà dove troverete il Teatro Sociale Villani, storico teatro biellese molto utilizzato per eventi.

Il Piazzo e il Museo del Territorio

Accanto al centro storico è possibile prendere la funicolare per arrivare al Piazzo, la parte alta di Biella, il cuore della città. Questo borgo medievale ha origini antiche ed è veramente delizioso passeggiare tra le sue vie fino ad arrivare a Piazza Cisterna, una volta sede del Comune, per poi ammirare il Palazzo dei Dal Pozzo, i portici medievali e il famoso Palazzo La Marmora.

Una volta terminato il giro del Piazzo, vi consiglio di scendere lungo Costa delle Noci, una stradina tranquilla che vi riporta nei dintorni del centro storico di Biella.

Una volta in strada, recatevi a vedere la Basilica di San Sebastiano con il suo chiostro, un esempio di architettura rinascimentale. All’interno dell’ex convento troverete il Museo del Territorio nel quale potrete scoprire la storia del biellese e vedere i ritrovamenti archeologici del territorio e le alter quattro sezioni, quali egizia, storico-artistica, del lavoro e archeologica.

A Biella troverete anche interessanti esempi di architettura industriale, quali l’ex lanificio Trombetta e l’ex lanificio Sella, situati sui lati del torrente Cervo. L’ex lanificio Trombetta è oggi sede della Cittadellarte Fondazione Pistoletto, centro dedicato all’arte contemporanea istituito nel 1998 dall’artista Michelangelo Pistoletto per proporre un nuovo ruolo per gli artisti: porre l’arte in diretta relazione e interazione con l’attività umana all’interno della società.

In questo articolo vi ho parlato solo di una piccola parte di Biella, questa città offre molto di più, ma il resto ve lo racconterò la prossima volta!

mm
Adoro scoprire nuovi luoghi e sapori, amo viaggiare, sperimentare e fotografare. Questo è il mio blog di cibi senza latte, viaggi e posti dove mangiare nella mia Milano.

Lascia un commento


Warning: Cannot assign an empty string to a string offset in /web/htdocs/www.unavitasenzalatte.it/home/wp-includes/class.wp-scripts.php on line 492