La mia Milano

Harry Potter | Le quattro installazioni a Milano

In cerca delle quattro installazioni di Harry Potter in giro per Milano

“Dobby: Harry Potter ha liberato Dobby. Come può Dobby mai ripagarlo?

Harry: basta che mi prometti una cosa…

Dobby: qualunque cosa, signore!

Harry: non provare mai più a salvarmi la vita!”

Da qualche settimana sono comparse in giro per Milano quattro installazioni per celebrare la mostra itinerante “Harry Potter: The Exhibition” alla Fabbrica del Vapore (qui trovate le informazioni). Così un sabato pomeriggio con alcuni amici ho deciso di andare a vederle tutte.

Mini tour in cerca di Harry Potter

Il nostro mini tour è iniziato in Piazza Argentina per vedere la statua di Dobby, l’elfo domestico che Harry, con uno stratagemma, libera dalla schiavitù di servire la famiglia Malfoy. Dobby si trova sul marciapiede è alto 1,6 metri e tiene in mano un libro e un calzino. Devo dire che è diventato subito il mio preferito.

Harry-dobby-elfo

Subito dopo abbiamo preso la metropolitana per andare in Piazzale Cadorna per vedere la mitica Ford Anglia che Harry e Ron rubano nel secondo libro, Harry Potter e la Camera dei Segreti, per arrivare ad Hogwarts. Lunga 4 metri e alta quasi un metro e mezzo, è la riproduzione della macchina volante che Arthur Weasley ha modificato con un incantesimo per farla volare, diventare invisibile e contenere otto persone, sei bauli, due gufi e un topo.

Harry-ford-anglia

Da Piazzale Cadorna abbiamo fatto una passeggiata passando per il Castello Sforzesco per arrivare a Moscova per vedere l’installazione della Nimbus 2000, la prima scopa che Harry ha ricevuto in dono per fare parte della squadra di Quidditch.

Harry-numbus

Da Moscova siamo arrivati a piedi fino a Garibaldi, dove abbiamo preso la metropolitana per arrivare in Piazza Missori dove c’è un gigantesco Cappello Parlante, che ad Hogwarts smista gli studenti del primo anno nelle quattro case: Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde.

Harry-cappello-parlante

In tutto, tra foto, risate e aneddoti, abbiamo passeggiato per due ore. A volte è davvero bello fare i turisti nella propria città.

Una merenda senza latte da Radicetonda

Camminare, si sa, mette appetito, io vi consiglio di fare il pieno di energie, prima di iniziare il giro alla ricerca delle installazioni di Harry Potter da Radicetonda in via Spallanzani a Porta Venezia. Radicetonda è un ristorante vegano, che propone piatti seguendo le stagioni, piatti sempre diversi e saporiti, ma allo stesso tempo semplici.

Qui ho assaggiato una buonissima torta vegana alle mele, cannella e limone accompagnata da un cappuccino di latte di mandorla e anche la torta di carote con panna alla soia che ha ordinato la mia amica. Radicetonda mi è piaciuto subito, per una merenda o per una colazione dal sapore un po’ diverso secondo me è un ottimo locale. Si può anche pranzare o cenare, i piatti che ho visto erano davvero invitanti. Tornerò sicuramente, magari in pausa pranzo, per provare le loro deliziose creazioni.

 

Dove

Radicetonda

Piazza Buozzi, 5

20135 – Milano

Via Spallanzani, 16

20129 – Milano

www.radicetonda.it

mm
Adoro scoprire nuovi luoghi e sapori, amo viaggiare, sperimentare e fotografare. Questo è il mio blog di cibi senza latte, viaggi e posti dove mangiare nella mia Milano.

Lascia un commento