Ricette

Confettura di cachi

Come preparare la confettura di cachi

Recentemente mi hanno regalato alcuni cachi appena colti dall’albero. Ho pensato quindi di preparare la confettura di cachi, che difficilmente riesco a trovare al supermercato. Questo episodio mi ha riportato indietro con la mente a quando ero bambina e nel giardino della casa in Toscana avevamo tre alberi di cachi. Erano piccolini ma davano tantissimi frutti. Ricordo mio papà, mio zio e mio nonno che ne raccoglievano cassette intere da regalare ad amici e parenti perché per noi erano davvero troppi!

Io ho sempre adorati i cachi, soprattutto mangiati con il cucchiaino scavando (ma aiutandomi con le mani) fino a che non sono finiti e resta solo la buccia! La confettura di cachi è più versatile e potete mangiarla a colazione spalmata sul pane, usarla per farcire torte, muffin o biscotti. In questo modo conserverete più a lungo il sapore di questi dolci frutti autunnali.

Per la preparazione scegliete dei cachi maturi, ma che non siano troppo molli. L’aggiunta della mela serve a dare più consistenza alla confettura di cachi, dato che la pectina contenuta nella mela è un gelificante naturale.

Ma veniamo alla ricetta e alla preparazione della confettura di cachi. Prima di tutto dovete sterilizzare i vasetti di vetro che utilizzerete per la confettura. Il metodo più veloce è far bollire i vasetti a bagnomaria poco prima di usarli.

 

Ingredienti per circa 700 gr di confettura

1 kg di cachi

300 gr di zucchero di canna

1 mela

2 cucchiaini di cannella

1 limone

 

Preparazione

Sbucciate i cachi, togliete il picciolo e i filamenti. Sbucciate e tagliate la mela a dadini e mettete il composto in una pentola. Aggiungete il succo di limone, lo zucchero e la cannella e mescolate per far amalgamare bene gli ingredienti.

Mettete la pentola sul fuoco e fate bollire per 5 minuti, poi spegnete il fuoco e passate il composto con il passaverdura raccogliendolo in una scodella.

Poi rimettete la confettura in pentola e cuocetela ancora per 40 minuti mescolando per bene e schiumando di frequente. Cuocetela a fuoco basso, fino a che la confettura di cachi non abbia raggiunto la giusta consistenza.

Una volta terminata la cottura mettete la confettura ancora calda nei vasetti di vetro, lasciando un pochino di spazio dal bordo (circa un centimetro), chiudeteli e capovolgeteli. Una volta raffreddati raddrizzateli e riponeteli in un luogo asciutto e lontano dalla luce.

confetturadicachi-colazione

Piccole accortezze/modifiche

A volte può succedere che la confettura allappi il palato. Il mio consiglio è di assaggiare sempre tutti i cachi che state utilizzando, perché solo così potete accorgervene in tempo.

Potete anche usare la vaniglia al posto della cannella oppure usarle entrambe.

mm
Adoro scoprire nuovi luoghi e sapori, amo viaggiare, sperimentare e fotografare. Questo è il mio blog di cibi senza latte, viaggi e posti dove mangiare nella mia Milano.

Lascia un commento